Come sono diventato stupido, di Martin Page

Beato te che non capisci niente. Voto 9/10 Un giovane dalla mente brillante ma socialmente disadattato ne prova varie per bruciarsi qualche neurone e diventare stupido e spensierato. Che l'intelligenza non renda affatto felici lo avevamo imparato anche da Homer Simpson, quando si fa rimuovere (e poi rimettere) i pennarelli nel cervello: qui il concetto... Continue Reading →

Ho paura torero, di Pedro Lemebel

Ricamo, dittatura e resistenza. Voto 7/10 Uno studente rivoluzionario si approfitta di un travestito innamorato di lui per nascondere materiale scottante, e in parallelo Pinochet e la sua petulante moglie governano nella paura di subire attentati. Senza dubbio particolare, talvolta forzatamente brioso nella crudezza della narrazione e complicato nella traduzione dello slang, è sicuramente da... Continue Reading →

La casa del silenzio, di John Burnside

Deludente e pesante. Voto 5/10 Un uomo affascinato dal mutismo passa la vita a fare vari tipi di esperimenti al riguardo. Incipit intrigante, ma prosegue tendente al thriller senza tensione e si continua a leggere giusto sperando in un finale a sorpresa, che ovviamente non c'è. Lo stile è pesante, la trama non è particolarmente... Continue Reading →

Persone care, di Vera Giaconi

Dagli amici mi guardi Dio. Voto 7,5/10 Schadenfreude, stizza e invidia in una serie di storie che rivelano il cinismo e l'opportunismo nei rapporti affettivi più stretti e non scelti, quasi tutti tra parenti ma non solo. Dieci racconti brevi che ricordano un po' Storie pazzesche, anche per l'ambientazione sudamericana oltre che per l'amarezza di... Continue Reading →

Una posizione scomoda, di Francesco Muzzopappa

I dolori del giovane writer. Voto 9/10 Uno sceneggiatore di film porno cerca la grande occasione per far produrre un serissimo capolavoro che ha nel cassetto. Anche se forse la trama non ha grandi colpi di scena, è un romanzo divertente, scorrevole, davvero piacevole da leggere: ma soprattutto sono geniali i titoli dei film porno,... Continue Reading →

Il re, il cuoco e il buffone, di Daniel Kehlmann

Perché questo titolo? Voto 8/10 Nel 1600 in Germania un ragazzino diventa un celeberrimo giullare e la storia della sua vita si intreccia con quella di altri personaggi durante la guerra dei trent'anni. Che il buffone sia l'unico sincero a corte è un escamotage stravecchio, ma qui la sua biografia è raccontata anche un po'... Continue Reading →

Difficoltà per le ragazze, di Rossana Campo

Racconti femminili e femministi. Voto 9/10 Dalla bambina che va in spiaggia con la madre figa alla ragazza che incontra suo padre per la prima volta, 14 racconti brevi sulle svariate difficoltà dell'essere donna: differenti come stile, contesto e personalità delle protagoniste, ma tutti piuttosto spumeggianti. La nostra amata scrittora al suo meglio: è un... Continue Reading →

La vita bugiarda degli adulti, di Elena Ferrante

Le contraddizioni e le difficoltà del diventare grandi. Voto 7,5/10 Una ragazzina di buona famiglia incontra la zia rinnegata e sguaiata e inizia un'adolescenza difficile scoprendo che, come da titolo, gli adulti mentono spesso. Intrighi vari e intrecci anche un po' forzati, parecchi personaggi che sembrano presi pari pari da L'amica geniale, ma rimane scorrevole... Continue Reading →

M*A*S*H, di Richard Hooker

Risate da campo. Voto 8,5/10 In un ospedale militare nella guerra in Corea, tre bravissimi medici sono anche i più indisciplinati del plotone e tra i vari interventi d'urgenza ne combinano parecchie. Irriverente e tuttora attuale dopo 50 anni, si ride del sistema militare più che della guerra: riesce infatti ad essere estremamente beffardo pur... Continue Reading →

Libri per le tue orecchie: festa degli audiolibri

Libri per le tue orecchie è la festa degli audiolibri, a Roma dall'8 al 10 novembre 2019 con ingresso gratuito presso WeGil a Trastevere. Saranno presenti alcuni dei più grandi attori del cinema e del teatro italiano, che da anni leggono i capolavori della letteratura italiana e straniera e i maggiori operatori del settore per... Continue Reading →

Il sole in testa, di Geovani Martins

Vita da favela. Voto 7,5/10 Tredici racconti di ragazzini cresciuti nella povertà tra droga, mala e santeria: anche abbastanza variati come stile e trama nonostante la stessa ambientazione. Paragonato a Pasolini e Tarantino, ricorda parecchio Irvine Welsh e Jorge Amado. Oltretutto è pure un'opera prima di un ragazzo giovane (classe 1991) cresciuto in una baraccopoli:... Continue Reading →

Auro Ponchielli contro la fine del mondo, di Alessandro Pozzetti

Tragicommedia all'italiana, ma divertente davvero. Voto 8/10 Un normalissimo ragazzotto si trova alle prese con un'invasione aliena, scimmie parlanti, Clint Eastwood, il papa e tutti gli elementi disegnati sulla copertina del libro. Vorrebbe essere Benni, e ci si avvicina abbastanza anche quando va un po' troppo per le lunghe, ma è scorrevole e si continua... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: