Sirene, di Laura Pugno

Dimentichiamo la fiaba di Andersen: trucidità e progenie ibrida negli allevamenti intensivi. Voto 8,5/10 Se le sirene esistessero, sarebbero una specie di bovini/balene antropomorfi: in un mondo devastato da un'epidemia, la yakuza le alleva per la macellazione o la prostituzione, perché accoppiarsi con un cetaceo dal muso di vacca è il massimo dell'erotismo. Originale, diretto e... Continue Reading →

Il simpatizzante, di Viet Thanh Nguyen

L'altro lato del conflitto in Vietnam. Voto 8,5/10 La guerra in Vietnam vista da un vietnamita filoamericano che però è una spia comunista infiltrata nelle file nemiche: in pratica, come gli asiatici vedono gli occidentali quando parlano dell'Asia. Tematica più che seria, trama elaborata ma scorrevole che diventa più pesante verso la fine ma si... Continue Reading →

Gin tonic a occhi chiusi, di Marco Ferrante

La famiglia Winshaw all'italiana. Voto 7,5/10 Le vicissitudini di un clan vagamente berlusconiano invischiato in politica, scandali, relazioni extraconiugali e simpatie/antipatie sociali, i cui drammi seri e meno seri si svolgono tra arredo di design e personale di servizio in guanti bianchi, case meravigliose ed escort. Scorrevole, divertente, cinico: l'Italia bene che ne esce malissimo.... Continue Reading →

Papà tatuato, di Daniel Nesquens con illustrazioni di Sergio Mora

Cult. Voto 10/10 Chiariamo subito che non è un libro illustrato per bambini piccoli, ma una chicca che piacerà soprattutto ai grandi: i tatuaggi del papà del titolo si animano raccontando avventure mirabolanti magnificamente illustrate da Sergio Mora. Il testo, per quanto notevole, passa comunque in secondo piano rispetto ai meravigliosi disegni. Attenzione, inizia subito... Continue Reading →

Dieci piccoli infami, di Selvaggia Lucarelli 

Meglio del previsto. Voto 7/10 Molto più divertente e autoironico del previsto: pur partendo prevenuti per una mezza antipatia personale nei confronti di Selvaggia Lucarelli, non facciamo inutilmente gli snob e dobbiamo concederle che sa essere molto spiritosa e che scrive in modo accattivante e brioso. Ecco quindi dieci disimpegnati raccontini con aneddoti sulla sua... Continue Reading →

Dente per dente, di Francesco Muzzopappa

Geniale e divertentissimo: V per piano Virile E Vendicativo. Voto 9/10 La micidiale vendetta elaborata da un mite guardasala che programma di disobbedire sistematicamente ai dieci comandamenti per fare dispetto alla sua sedicente religiosa ex. Humor, cinismo e perfetto dosaggio dei tempi comici rendono irresistibile il racconto dell'impresa. Il Mu.Co., museo di Varese dove lavora... Continue Reading →

Swing Time, di Zadie Smith

Danza, postcolonialismo e amicizie al femminile. Voto 9/10 Avvincente, variegato, al solito multiculturale: vabbè, Zadie Smith è sempre una garanzia. Anche stavolta si va sul sicuro con il romanzo di formazione di una ragazza anglo-giamaicana senza nome la cui madre è un'attivista femminista, la migliore amica una carismatica ballerina nata in un contesto sociale disagiato,... Continue Reading →

Paolo Cognetti vince il Premio Strega 2017 con Le otto montagne

Come prevedibile, Paolo Cognetti vince il Premio Strega 2017 con Le otto montagne. Noi gli avremmo preferito Teresa Ciabatti, ma ecco qui la classifica della cinquina finale: Paolo Cognetti, Le otto montagne (Einaudi)  Teresa Ciabatti, La più amata (Mondadori) Wanda Marasco, La compagnia delle anime finte (Neri Pozza) Matteo Nucci, È giusto obbedire alla notte (Ponte... Continue Reading →

Le otto montagne, di Paolo Cognetti

Alti e bassi di un'amicizia sia narrativi che topografici. Voto 7/10 Dall'infanzia all'età adulta, la storia della vita di Pietro, il rapporto con la famiglia e soprattutto con il suo migliore amico che si rispecchiano nella sua relazione con la montagna. Un minimo di trama c'è, e le descrizioni paesaggistiche sono molto dettagliate: ma il problema... Continue Reading →

Il ministero della suprema felicità, di Arundhati Roy

All'altezza delle aspettative. Voto 9/10 Attesissimo, dopo 20 anni da Il dio delle piccole cose (di cui non mancano piccole citazioni sparse), poteva facilmente deludere i lettori: è invece un bel romanzo che racconta di transgender, case nel cimitero, sistema delle caste, indipendenza del Kashmir, stragi militari di civili e contrasti tra indù e islamici.... Continue Reading →

Tutte le famiglie sono psicotiche, di Douglas Coupland

Divertente. Voto 9/10 Le peripezie di una famiglia disfunzionale: a pochi giorni dalla missione spaziale della figlia realizzata e focomelica, genitori separati e fratelli problematici si lanciano in un'impresa grottesca un po' stile film dei fratelli Coen. Tra malattie, farmaci e famiglia reale inglese, una spassosa avventura nell'America dei primissimi anni 2000. Precedentemente pubblicato in... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: