I consigli di lettura su misura delle Personal Book Shopper

State per andare in libreria ma vi serve qualche idea? Dovete fare un regalo per qualcuno che conoscete bene ma non sapete che libro scegliere? Siete curiosi di scoprire qualche romanzo che potrebbe piacervi? Allora l'app delle Personal Book Shopper fa per voi. Si tratta di una specie di test online che attraveso alcune domande (sempre diverse... Continue Reading →

La più amata, di Teresa Ciabatti

Maremma amara. Voto 8,5/10 Crescendo all'ombra di un padre ingombrante, una bambina felice e viziatissima diventa un'adolescente problematica:  potrebbe essere ormai un tema ricorrente dei romanzi della Ciabatti, qui però l'elemento autobiografico è esplicito. Più che la ragazzina narratrice, stavolta protagonisti della vicenda familiare sono il padre, professionista stimato e massone, e la madre, una donna fragile... Continue Reading →

I figli della mezzanotte, di Salman Rushdie

India, politica e realismo magico. Voto 10/10 Il tema principale è una fantastica saga familiare permeata di realismo magico e notevole ironia: probabilmente il miglior romanzo di Salman Rushdie, anche se I versi satanici è più famoso per ragioni politiche. La politica indiana in realtà ha un'ampia parte anche qui, con una critica non troppo... Continue Reading →

Il dolore è una cosa con le piume, di Max Porter

Catartico. Voto 7,5/10 Un uomo e i suoi due bambini affrontano la morte della moglie e madre elaborando il lutto attraverso l'incontro con il corvo della poesia di Ted Hughes, altro celebre intellettuale (e famoso vedovo di Sylvia Plath) su cui il protagonista sta scrivendo un saggio. Nonostante la pesantezza dell'ambientazione e la mancanza di... Continue Reading →

La scomparsa di me, di Gianluigi Ricuperati

Pretenzioso. Voto 5/10 Un uomo morto da poco si reincarna ogni giorno in una persona diversa che ha conosciuto nella sua variegata e appena conclusasi vita. Bella l'idea di partenza, per quanto non è che sia l'originalità assoluta: ma troppe, continue e ambiziose riflessioni sul senso della vita rendono il tutto noioso e indubbiamente il risultato non è all'altezza... Continue Reading →

Gioielli all’uncinetto, di Luisa De Santi

Svecchiamo l'arte dell'uncinetto e del ricamo. 9/10 Per chi bazzica il crochet, il nome della De Santi è una garanzia: artista brillante della fiber art, unisce i punti classici dell'uncinetto e del ricamo con i colori e lo stile più eclettico. Già dalla copertina si può avere un'idea del suo stile particolarissimo. Qui ci insegna... Continue Reading →

Piccoli suicidi tra amici, di Arto Paasilinna

Umorismo garbato. Voto 8,5/10 Il tema del suicidio è ormai quasi un topos di cinema e letteratura scandinavi: Arto Paasilinna lo trasforma qui in un'avventura on the road. Un romanzo corale in cui le storie degli aspiranti suicidi diventano delle divertenti peripezie in giro in pulmino: Paasilinna è meno bucolico del solito, ma rimane sempre una garanzia... Continue Reading →

Il primo uomo cattivo, di Miranda July

Stravagante e spiritoso. Voto 9/10 Una trama un po' bizzarra, ma ancora più eccentrici i personaggi: una quarantenne in contatto telepatico con vari neonati che sono però sempre lo stesso pupo si ritrova in casa una ventenne oziosa con un problema igienico ai piedi. La sgradita convivenza si evolverà in qualcosa di imprevedibile. Miranda July,... Continue Reading →

Nessuna notizia di Gurb, di Eduardo Mendoza

Spassoso. Voto 10/10 Come apparirebbero gli esseri umani agli occhi di un alieno atterrato sul nostro pianeta? Scopriamolo attraverso gli occhi di questo essere di altissima intelligenza, che cerca di mimetizzarsi tra noi per ritrovare il suo compagno di spedizione Gurb disperso dopo l'atterraggio. Eccolo quindi alle prese con il corteggiamento della vicina di casa,... Continue Reading →

Aspettando Bojangles, di Olivier Bourdeaut

Malinconico e poetico. Voto 9/10 Una donna che ogni giorno cambia nome, un marito innamorato e la loro storia vista attraverso lo sguardo del figlio. Filo conduttore è la spumeggiante stravaganza della madre che si mantiene su una sottile linea di equilibrio tra gaia leggerezza e squilibrio patologico, con un tono di surreale ironia fino... Continue Reading →

Il diario segreto di Adrian Mole, di Sue Townsend

Spassosissimo e molto british. Voto 10/10 Un ragazzino preadolescente e molto intellettuale nell’Inghilterra thatcheriana degli anni ’80. Il primo della spassosissima serie dei diari che Adrian Mole scriverà per tutta la sua vita, dall’adolescenza all’età adulta: in seguito incontreremo ancora Pandora e gli altri personaggi del primo diario. Nel 1985 ne è stata tratta una... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: