Josh Ewan. Storia della rockstar che parlava con gli spiriti, di Vito Ricco

Non male. Voto 6/10 La trama è già nel titolo: una rockstar ottiene il successo con le canzoni composte con i fantasmi, ma al solito c'è un prezzo da pagare. Non che sia scritto benissimo, né che abbia chissà quale particolarità, in lingua inglese ci sono anche alcuni ripetuti errori, eppure la storia si fa... Continue Reading →

Il censimento dei radical chic, di Giacomo Papi

Riso amaro. Voto 7/10 Scorrevole e con un umorismo dal retrogusto triste un po' nello stile di Benni, è un romanzo breve in difesa degli intellettuali e della libertà di pensiero, gradevole da leggere sul momento ma che probabilmente non passerà alla storia come pietra miliare della letteratura. I fatti narrati in questo libro accadranno... Continue Reading →

Librerie in Fiore: il 21 marzo fioriscono le vetrine

Il 21 marzo le vetrine delle librerie in tutta Italia fioriscono per Librerie in Fiore. Per il rifiorire delle librerie e della CULTURA in Italia, OGNI ANNO IL 21 MARZO #logosedizioni invita le librerie italiane a riempire le loro vetrine di fiori, colori, farfalle...ma soprattutto libri a tema di tutte le case editrici! #logosedizioni invita... Continue Reading →

Fatto da Dio, di Craig Clevenger

Thriller paranoico. Voto 8/10 Un po' Memento e un po' Breaking bad, è la storia di un chimico vittima di amnesia dopo essere rimasto coinvolto nell'incendio del laboratorio di droga dove lavorava. Di più non diciamo per evitare spoiler. Caldamente consigliato da Chuck Palahniuk, è indubbiamente un bel romanzo per quanto un po' lento, soprattutto... Continue Reading →

Angelica e le comete, di Fabio Stassi

Balla coi pupi. Voto 5/10  Una ballerina fa una specie di marionetta vivente nell'opera dei pupi in un teatrino ambulante.Titolo suggestivo, contesto promettente, trama che poteva essere assai intrigante ma il tutto si rivela invece deludente e un po' moscio: vorrebbe essere poetico ma l'effetto è abbastanza noioso e pure vagamente pretenzioso. Se non fosse... Continue Reading →

Morto che cammina, di Irvine Welsh

Trainspotting III. Voto 9/10 Assolutamente in stile Irvine Welsh: ritroviamo i personaggi di Leith incontrati per la prima volta in Trainspotting e poi nei vari romanzi a seguire. Alcuni parrebbero essersi dati una ripulita, o forse no. Riferimenti all'attualità come Brexit e Tinder, alcuni elementi grafici e qualche cameo da altri romanzi di Welsh aggiornano e contestualizzano quello che dovrebbe essere... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: