Sangue nero, di Stéphanie Hochet

Giusto perché è breve. Voto 5,5/10

Un disegnatore di tatuaggi se ne fa fare uno che lo manda in paranoia.
Un romanzo breve / racconto lungo in cui la trama non è che sia il massimo dell’originalità, lo stile niente di che e all’inizio è anche parecchio ripetitivo: tuttavia nell’insieme non è neanche male, ed essendo di rapida lettura merita tutto sommato un’occasione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: