Gin tonic a occhi chiusi, di Marco Ferrante

La famiglia Winshaw all’italiana. Voto 7,5/10

Le vicissitudini di un clan vagamente berlusconiano invischiato in politica, scandali, relazioni extraconiugali e simpatie/antipatie sociali, i cui drammi seri e meno seri si svolgono tra arredo di design e personale di servizio in guanti bianchi, case meravigliose ed escort.
Scorrevole, divertente, cinico: l’Italia bene che ne esce malissimo.

È stato tra i 12 finalisti al Premio Strega 2017.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: