Il caso Malaussène, di Daniel Pennac

Cult confermato. Voto 10/10

Dopo 30 anni, Pennac e la famiglia Malaussène continuano a essere una garanzia: questa volta i personaggi sono cresciuti o invecchiati bene, mantenendo la qualità dei primi romanzi. Come i precedenti: un noir leggibilissimo, divertente, avvincente, ironico.

In periodo revival anni ’90, tra Twin Peaks, X-Files e gruppi grunge, ci rientra in pieno anche il nuovo capitolo del ciclo dei Malaussène: non che il romanzo si riferisca minimamente a nessuno dei cult sopraccitati, ma indubbiamente tutta la saga è un’icona dell’epoca che piacerà sia a chi non era nemmeno nato, sia soprattutto a chi l’ha iniziata (magari quando era adolescente) 20/30 anni fa.

L’unico problema è che, anche stavolta, è poco comprensibile da chi non ha letto l’intero ciclo in ordine cronologico: un’occasione in più per farlo, quindi, nel caso qualcuno se lo fosse disgraziatamente perso.
A Il caso Malaussène farà seguito (almeno) un altro romanzo: la saga quindi continua.

Ricordiamo inoltre che nel 2013 è uscito il film de Il paradiso degli orchi, gradevolissimo nonostante l’infedeltà della trama.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: