Espiazione, di Ian McEwan

I cocci rotti anche se incollati reggono meno. Voto 9/10

Nella campagna inglese degli anni ’30 una serata come tante si rivelerà invece determinante per il futuro di molti dei partecipanti.
La prima metà, ambientata in un’unica giornata secondo il punto di vista dei diversi personaggi, ricorda vagamente Jonathan Coe nell’intreccio di eventi casuali dalle ripercussioni importanti: la seconda parte segue una linea temporale più classica e i toni diventano decisamente più drammatici.

Nel 2007 il gran bel film, fedele alla trama e alle atmosfere del romanzo, con il famoso vestito verde indossato da Cecilia.

Può la superficialità di una ragazzina che causa estreme conseguenze essere perdonata dopo una vita dedicata all’espiazione? Ed è più grave l’errore di una 13enne in buona fede o quello della società che le dà retta?

***SPOILER ALERT***

Ma soprattutto: né l’arruolamento né tantomeno il matrimonio possono espiare un crimine gravissimo quale è lo stupro, che qui a livello narrativo sembra essere un po’ sottovalutato. E questa purtroppo è la parte più sgradevole in un romanzo invece per il resto notevole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: